Tuesday, December 7

La Fondazione ICSA (Intelligence Culture and Strategic Analysis) avvia domani a Roma, a Palazzo Marini in via della Mercede 55

“Protezione delle infrastrutture critiche in Italia” è il titolo del convegno con cui fondazione Icsa (Intelligence Culture and Strategic Analysis) avvia domani a Roma, a Palazzo Marini in via della Mercede 55, una riflessione sulla sicurezza delle infrastrutture critiche, esaminandole nei diversi comparti. Si inizia quindi con il mondo dei trasporti coinvolgendo non solo esperti della materia, ma relatori coinvolti direttamente nella gestione.
Per quanto riguarda il pericolo informatico a fattor comune, il professor Marcello Pistilli, componente dell’ Associazione Italiana delle Infrastrutture Critiche (Aiic), illustrerà il grado di dipendenza dei grandi sistemi di trasporto ai sistemi di elaborazione dati e farà comprendere come il fattore umano sia determinante ai fini della sicurezza. Nel settore del trasporto aereo, il dott. Raffaele Di Lella si soffermerà sulle concrete misure da attuare per un efficace miglioramento della protezione del settore. Sempre in materia di trasporto aereo verrà affrontato il tema della ristrutturazione degli spazi aerei europei in accordo al concetto del Single European Sky. Quale impatto avrà sulla sicurezza una nuova distribuzione dei flussi di traffico e una nuova geografia delle aree di competenza delle regioni di controllo del traffico? A questo quesito darà una risposta il dott. Francesco di Maio, responsabile della sicurezza dell’Enav. Sono stati fatti invece passi da gigante nel settore marittimo, soprattutto nell’attività di protezione delle strutture portuali e delle navi nonché nelle operazioni di sorveglianza e monitoraggio del traffico. L’ammiraglio Ferdinando Lolli, già Comandante Generale delle Capitanerie di Porto, le illustrerà nel dettaglio. Il dott. Franco Fiumara, Security manager delle Ferrovie dello Stato aprirà una finestra sulla complessità del sistema della rete ferroviaria di trasporto ai fini di una sua protezione illustrando le misure già poste in essere e quelle possibili e necessarie per una maggiore protezione. Parteciperà infine al convegno, con un indirizzo di saluto, il Consigliere Militare del Presidente del Consiglio, Ammiraglio Alessandro Picchio, il quale riunisce in sé le due responsabilità fondamentali: quella della competenza a coordinare le attività di protezione delle Infrastrutture Critiche e quella di Presidente del Comitato Interministeriale per la Sicurezza dei Trasporti con i relativi compiti di alta sorveglianza sui tre Comitati Interministeriali di ogni singolo comparto (aereo, terrestre e marittimo).